giovedì 22 maggio 2014

Mulino bianco parte n.1 le macine

Tra tutti i biscotti del Mulino Bianco le macine erano quelle che mi piacevano meno perché le trovavo troppo allappanti e soprattutto non si sciolgono nel latte per questo ho provato tanto la ricetta adatta a me cercando di mantenere il sapore ma affidando la consistenza.
Tempo fa ho sperimentato una ricetta dal web di doki che secondo me è quella che ci si avvicina di più.
Inoltre con questa ricetta i biscotti pur mantenendo una certa consistenza si sciolgono bene nel latte e si mantengono benissimo nel tempo e restando friabili.

Ingredienti:

200 grammi di farina tipo 00
300 grammi di farina Manitoba
50 grammi di fecola di patate
100 grammi di zucchero semolato
80 grammi di zucchero di canna bianco utilizzo uno zucchero di canna più raffinato per una semplice questione di gusti, l' aroma di liquirizia non mi fa impazzire negli impasti anzi lo trovo troppo preponderante
100 grammi di burro bavarese perché di sapore e di qualità migliori (lo compro da Lidl) ammorbidito a temperatura ambiente
100 grammi di margarina Vallè
100 grammi di panna fresca liquida
1 cucchiaino della mia vanillina
1 bustina di lievito in polvere
1 pizzico di sale

Procedimento:

Inserisci nel boccale lo zucchero semolato e lo zucchero di canna, per 20 secondi a velocità Turbo. Aggiungi il resto degli ingredienti nel boccale e lavora per 30/40 secondi a velocità 4-5, aiutandoti con la spatola fino a che il composto è cremoso e omogeneo.
Se non si ha il bimby si può utilizzare mixer o frullatore per lo zucchero e fruste per mescolare il tutto. 
Togli l’impasto dal boccale, fai una palla e avvolgi nella pellicola per alimenti; lascia riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

In seguito stendi con il mattarello una sfoglia alta circa 1 centimetro e taglia i biscotti con le formine, realizzando biscotti rotondi con il buco in mezzo.
Se non hai le formine puoi fare il cerchio più grande con un bicchierino o una tazzina oppure fai una palletta che stenderai con il mattarello per fare il buco in mezzo, se non hai una formina specifica, lo strumento che ci si avvicina di più è prendere una penna bic smontarla, togliere il tappino tenere solo la canna trasparente e lavarla bene e con quella fare i forellini al centro, va anche bene una cannuccia x alimenti rigida.
Infine metti i biscotti su una teglia foderata di carta da forno, poi cuoci in modalià ventilato a 180°C per 10-15 minuti.
Per la conservazione di tutti i biscotti ovunque è consigliata una scatola di latta, ora non so se è colpa della mia scatola che è particolarmente strana oppure se il sistema è sbagliato ma, se metto i miei biscotti nella scatola di latta che in genere uso per conservarli puntualmente il giorno dopo si sono ammorbiditi diventando immangiabili....
Ora con questi biscotti non è successo quindi andate sul sicuro che sono a prova di bomba!!!


Posta un commento