sabato 29 novembre 2014

Pane per tramezzini

Finalmente dopo 4 tentativi sono riuscita a trovare la quantità giusta per questo stampo.
L'ho preso qualche mese fa da PerOni è uno stampo per tramezzini antiaderente misure 40x13x13, e finora non mi era mai venuto così bene perchè non ero ancora riuscita ad azzeccare la quantità giusta.
Naturalmente nè sul web nè al negozio era indicata la quantità di impasto da mettere, la prima prova l'ho fatta con 1400 gr ma non aveva raggiunto il coperchio.
Questa volta ci ho provato con 1900 gr circa, considerando che l'impasto se vi avanza potete utilizzarlo per farci dei panini.
In pratica lo stampo funziona in questo modo: il coperchio è fatto a binario scorrevole e si sgancia totalmente per poter estrarre con comodo il pane, sopra ci sono 3 buchini, quando l'impasto raggiunge i buchini vuol dire che è da infornare.
qui trovate la mia prima prova.
Ebbene oggi con 1900 gr di impasto ed una ricetta riadattata di Leonardo Di Carlo, sono riuscita a riempire tutto lo stampo.

Ingredienti:
1000 gr di farina di tipo 1 molino quaglia
350 gr di latte
275 gr di lievito madre oppure 25 di lievito di birra
150 gr di acqua
45 gr di zucchero invertito oppure miele
150 gr di burro a temperatura ambiente
20 gr di sale

Procedimento:
Inserire in planetaria la pasta madre a pezzetti e scioglierla nei liquidi,e lo zucchero, quindi aggiungere la farina setacciata, ed incordare.
Quindi aggiungere il burro quindi il sale, e tornare a far incordare.
Quindi fare riposare in una ciotola coperta, io ho messo in frigorifero per 18 ore, avendo tempo potreste riporre direttamente a lievitare per 1 ora o al raddoppio, quindi sgonfiare e formare un rettangolo spesso circa un centimetro quindi arrotolarlo a forma di rotolo ed inserirlo nello stampo.
Cuocere quando avrà raggiunto il coperchio a me ci sono volute circa 4 ore in camera di lievitazione.
Infornare forno statico 180 gradi per 1 ora.
Quindi togliere dallo stampo ancora da caldo tiepido e spennellare con burro fuso se si vuole che la crosta resti morbida.
Tagliare e farcire.

Per chi volesse fare questo pane riproporzionare la quantità di impasto al proprio stampo per esempio un normale stampo da plum cake richiede circa 750 gr di impasto!









domenica 23 novembre 2014

dado in polvere fatto in casa

Ormai anche il dado x me è diventato obsoleto, in realtà non è che l'abbia mai usato molto, ho sempre preferito farmi del buon brodo, però quando si lavora e si hanno dei bambini spesso non si può fare tutto.
Se questo comporta fare un po di fatica per un giorno ogni sei mesi, questo non mi importa!
Almeno so cosa c'è dentro, posso mettere tutto quello che voglio, e diminuire il sale.
Questa ricetta l'ho presa dal blog ricette light e golose, dove ci sono ricette per il bimby, ma il dado si può fare anche con il kenwood cooking o con la pentola di casa!
Io lo faccio con il bimby perchè mi rimane più comodo poi tritare tutta la verdura.

Ingredienti:
200 gr di sedano,
250 gr di carote,
100 gr di cipolle,
100 gr di pomodori,
150 gr di zucchine,
50 gr altra verdura a piacere,
1 spicchio di aglio,
1 foglia di alloro (fresco o essiccato),
10 gr erbe aromatiche miste (salvia, basilico)
4 rametti di prezzemolo,
120 gr sale marino grosso,
30 gr vino,
1 cucchiaio di olio evo
50 gr di parmigiano grattato precedentemente.
Procedimento:
Tagliare tutte le verdure a prezzi grossolani ed inserire in bimby o cutter, tritare 10 secondi alla massima velocità, spatolare, aggiungere il sale, il vino, l'olio e cuocere 40 minuti a 110 gradi (Varoma), velocità 2 con bimby, 1 con kenwood, a mano in pentola, senza coperchio o misurino bimby.
Aggiungere il parmigiano e tritare alla massima velocità per un minuto.
A questo punto potreste far freddare e conservare in frigorifero per un mese, ben chiuso con il tappo, sei mesi in freezer, se fatto bene, nemmeno si indurisce o se preferite potete congelare in stampino da cubetto del ghiaccio in modo da avere la dose precisa per 250/500 grammi di brodo, secondo il proprio gusto.
Oppure essiccarlo e creare una polvere da riporre in dispensa per 6 mesi.

Procedura essiccazione:
Essiccare, se non avete l'essiccatore, con microonde nel seguente modo.
Riporre su un piatto di coccio (no plastica), adatto al microonde, uno massimo due cucchiai di dado spalmare ed avviare 30 secondi alla massima potenza, intercambiare con un altro piatto con stessa quantità di prodotto, in modo che mentre un piatto cuoce, l'altro riposa, e procedere fino a che il prodotto non si secchi tutto, togliendo man mano, tutto quello che si è già seccato.
Conservare le parti secche in un contenitore.
Procedere fino ad esaurimento del dado fresco.
Quindi raccogliere tutto il prodotto e tritare alla massima velocità fino a formare una polvere.
Conservare in barattolo chiuso ed a temperatura ambiente.


venerdì 21 novembre 2014

Plumcake leggero all'arancia con olio

Il mini plumcake da quando ho questo perfetto stampo fa sempre la sua bella figura, vengono così precisi che sembrano comprati, unico neo... lo stampo ne fa solo 9 e 9 finiscono subitoooo!
Per farlo mi ha aiutato Arianna, le era venuto sonno alle 18.00, ho dovuto inventarmi qualcosa.
Ieri avevo fatto gli zuccherini alcolici quindi ho dovuto consumare le arance rimaste e dopo il pollo all'arancia mi sono inventata quest'altra ricetta che devo dire davvero gustosa.
Poi se ci sono i bimbi intorno avete trovato il sistema per tenerli occupati per pochi minuti giusto il tempo di mangiarlo tutto.
Valeriuccio questa sera l'ho viziato era sul divano lo voleva e mi son detta 'vabè farà un macello, poi pulisco il divano, meno male che c'è la copertura anti bimbo...'
L'ho trovato dopo un minuto che si leccava la carta, e nemmeno un'ombra di briciola!!!!

Ingredienti per 15 mini plumcake o stampo da 500 grammi o più:
110 gr di zucchero oppure zucchero a velo
1 buccia di arancia
1 gr sale
140 gr di uovo
30 gr di zucchero invertito (oppure 25 di miele di acacia)
67 olio d'oliva
40 succo di arancia
110 gr di farina petra 5 per dolci
5 gr di lievito istantaneo per torte

Procedimento:
Tritare lo zucchero con la buccia di arancia oppure utilizzare lo zucchero a velo e grattare finemente la buccia di arancia.
Montare con la frusta Zucchero, arancia, sale, uova.
Aggiungere a filo l'arancia e lo zucchero invertito, poi l'olio.
in ultimo la farina setacciata con il lievito, all'inizio girando piano altrimenti la farina finisce tutta fuori, sempre con la frusta.
Quindi versare negli stampini o stampo singolo.
Cottura in forno statico 180 gradi, 18 minuti, se versate in un unico stampo sui 35 minuti.
Consiglio:
anche se ho utilizzato stampini in silicone ho spruzzato spray staccante, in alternativa burro fuso, spennellato.
Perchè lo zucchero invertito?
leggete un po' qui... se siete pigri vi riassumo:
ha una affinità per l’acqua più alta del saccarosio, e quindi mantiene più umidi i prodotti, specialmente le torte. Questo significa che le torte fatte con lo zucchero invertito si seccano meno facilmente esposte all’aria.

Calcolo calorie:
qta
ingrediente
kcal
grassi
zuccheri
140
uova
450,80
37,80
5,04
110
farina
402,60
1,54
88,00
67
olio
592,28
0,67
0,00
40
succo di arancia
13,60
7,56
34,59
110
zucchero
431,20
0,00
110,00
30
zucchero invertito/miele
91,20
0,00
29,76


1981,68
47,57
267,39





per porzione da 100 gr

398,73
9,57
53,80
per mini plumcake
132,11
3,17
17,83
per smaltire una porzione occorrono minuti di

sonno
147

camminata
53

corsa
9

lavoro al pc
102

stare seduto
132

stare fermo in piedi
120

giovedì 20 novembre 2014

Zuccherini alcolici

Facili facili, regalini per natale insoliti e digestivi.
Ricetta dell'estrosa e simpaticissima Adele Cecchini!
Si possono fare con qualsiasi ingrediente, non hanno problemi di muffe o deterioramento e più maturano nell'alcool più sono saporite.
Ingredienti:
alcool puro a 90°
aromi vari secchi
zollette di zucchero
Preparazione:
riempire a strati aromi, zollette e riempire con alcool.
Lasciare assorbire poi rabboccare e chiudere.
Far maturare almeno un mese.
Regalare per Natale.
Consumare prendendo una zolletta, mettendola sul cucchiaio e scaldare con il cannello, o altro metodo, consumare calda.
Un po' come con la droga...

Per questi barattoli ho utilizzato buccia di arancia e cannella, per l'altro frutta secca mista:
Rabarbaro, mandorla, ananas, mango, papaya, rosa canina, uvetta sultanina

domenica 16 novembre 2014

Torta con pasta sigaretta e biscotto jeconde ripiena di panna alla vaniglia, crema chantilly alle castagne, crema pasticcera al cioccolato bianco, su disco di meringa, e base simil torta paradiso.




Torta con pasta sigaretta e biscotto jeconde ripiena di panna alla vaniglia, crema chantilly alle castagne, crema pasticcera al cioccolato bianco, su disco di meringa, e base simil torta paradiso.

Questa è una torta d'effetto ed anche molto buona.
Non adoro le torte di pasta di zucchero, sono molto belle esteticamente ma la pasta di zucchero non la mangia mai nessuno, inoltre tante all'interno sono insipide.
Inoltre non amo le creme americane quelle al burro, in questa torta non troverete nemmeno pan di spagna che non piace a mio marito.
Non è facile realizzare la pasta sigaretta la prima volta che l'ho provata avevo fatto un rotolo con una scritta ma si spezzava, anche la parte del biscuit non mi era piaciuta si spezzava, così ho capito che per una buona resa della pasta sigaretta conviene fare un primo 
strato, congelare, ricoprire per tutta la superficie che userete anche per fare il biscotto, di pasta sigaretta, congelare, poi ricoprire di impasto per biscuit.
Per la realizzazione non ho seguito la ricetta di Montersino perchè la prima volta nn mi era riuscita bene, ho seguto quella di Jerry Elena, ho scoperto il suo blog da poco e devo dire che tutte le ricette che ho provato fin ora sono riuscite benissimo.

Ingredienti
Pasta sigaretta:

200 gr di burro
200 gr di zucchero a velo
200 gr di albume
200 gr di farina
colorante in gel

Mescolare gli ingredienti, prima sbattendo con la frusta il burro con lo zucchero, mano mano aggiungere le uova, poi la farina, prelevare metà o a piacere del contenuto, e colorare, quindi ricavare ricamo a piacere, potete anche aiutarvi con stampi, oppure potete come ho fatto io, mettere il composto in una sacca e disegnare su una placca coperta da carta da forno.tutto quello che volete, anche delle scritte (ricordatevi che per le scritte conviene fare il bozzetto a matita sulla carta da forno, girare la carta da forno e ricoprirlo). Se non è completamente coperta tutta la superficie su cui spalmerete il biscuit, congelate quindi unite altro colorante se necessario per fare contrasto, fate un secondo strato, sopra alla pasta e mettete in freezer e congelate.Volendo potreste sostituire i coloranti con 150 gr di purea di un frutto a vostra scelta ( lamponi, fragole ecc.. )



ingredienti

BISCUIT JECONDE 


250 gr di uova
4 gr di buccia di limone
2 gr di sale
350 gr di tpt  ( metà zucchero a velo. metà farina di mandorle )
50 gr di burro
50 gr di farina 
350 gr di albume

100 gr di zucchero


Montare le uova con il tpt, se non trovate la farina di mandorle, quindi prendere metà del peso in mandorle congelate e frullatele con lo zucchero a velo, in più riprese altrimenti tirano fuori olio.
Unire gli aromi e il burro fuso emulsionato con una parte di massa montata e unire alla montata, quindi la farina setacciata, unire gli albumi precedentemente montati con lo zucchero e unire.Prendere la pasta sigaretta, dal freezer e versare velocemente il biscuit jeconde, stendere bene comprendo tutti i disegni e cuocere a 220°c per 6/8 minuti, non deve risultare appiccicoso il biscotto altrimenti cuocere ancora qualche minuto. Appena sfornato fare raffreddare in frigo.


Ingredienti 
crema chantilly 

125 gr di crema pasticcera fredda
125 gr di panna
80 gr di crema di marroni (la mia marmellata che rimane più morbida di una marmellata comprata, nel caso la vostra sia troppo dura o gelatinosa scaldare appena.

Mischiare tutti gli ingredienti con molta delicatezza.


Ingredienti 
crema pasticcera al cioccolato bianco

125 gr di crema pasticcera bollente in cui unire burro di cacao a piacere (io ho messo circa 30 grammi)

Sciogliere il burro di cacao nella crema e far raffreddare velocemente.


Ingredienti
disco di meringa
125 gr albume
250 gr zucchero

Inserire tutti gli ingredienti in un pentolino sul fuoco o nella kenwood cooking chef, con la frusta a velocità bassa e impostare la temperatura a 65° al raggiungimento dei 60° del composto montare a velocità media. Si può fare anche a freddo con le uova a temperatura ambiente.
creare con la sacca a poche un disco del diametro della torta e cuocere in forno a 140 gradi per 1 ora o 120° 2 ore


Ingredienti 
panna alla vaniglia da decorazione

250 gr di panna fredda con un cucchiaio di zucchero, uno di maizena, essenza di vaniglia fatta in casa.

Montare la panna con la frusta attenzione a cogliere l'attimo perchè montata troppo diventa burro, e prende un sapore troppo grasso, spegnere quando comincia a prendere forma.


ingredienti 
base torta simil paradiso stampo 24 cm di diametro:

100 gr di farina w 180
100 gr fecola di patate
300 gr di uova più un tuorlo io ho messo solo albume
150 gr di zucchero io ho messo 250 gr
buccia di limone grattugiato
essenza di vaniglia
30 gr di burro fuso intiepidito
1 cucchiaio di lievito
1 pizzico di sale

Montare le uova con lo zucchero ed il sale, aggiungere gli aromi, in seguito le farine setacciate con il lievito, quindi il burro ed amalgamare.
Infornare a 180° per 25 minuti.


Montaggio della torta:
tagliare la base in due strati, bagnare con bagna all'alchermes, e riempire con le due creme, sopra alla crema al cioccolato bianco inserire il disco di meringa, impermeabilizzato, con burro di cacao grattato sopra e scaldato in forno pochi attimi con grill, quindi fare altro strato di crema, e coprire con la base torta paradiso.
Ricoprire di panna ed inserire la pasta sigaretta, quindi decorare con panna alla vaniglia da decorazione.
Io poi ho congelato tutto e tirato fuori la notte prima, messo in frigorifero, in seguito lasciato 3 ore a temperatura ambiente.

Consiglio:
Per fare aderire meglio la torta alla pasta sigaretta, bisogna livellare per bene la base, inoltre consiglio di montare la torta in un anello regolabile da pasticceria, con un foglio di acetato tra la pasta sigaretta e l'anello, da togliere all'ultimo.



Risotto porri e patate con crema di parmigiano

Risotto facile ma elegante, dal sapore delicato, può essere servito più asciutto come ho fatto io, perchè il risotto a noi non piace lento, oppure fare una zuppa con meno riso.
Ingredienti per 4 persone:
1 porro
2 patate
1 litro di brodo di verdura
350 gr di riso per risotti
sale, pepe ed olio qb
per la salsa al parmigiano
60 gr di parmigiano o pecorino
30 gr di panna
Procedimento:Tagliare a rondelle tutto il porro anche le parti verdi.Far rosolare il porro nell'olio per 3 minuti quindi aggiungere le patate tagliate a cubetti ed il brodo, far cuocere per 20 minuti. Se volete qui potete tritare il tutto.
Aggiungere il riso e fate cuocere, secondo i tempi della confezione del riso ma assaggiando periodicamente, a metà cottura controllare se è il caso di aggiungere altro brodo, non acqua perchè a scapito del sapore, aggiustare di sale e pepe.
Un paio di minuti prima di servire, preparare la crema di parmigiano che va fatta all'ultimo e cotta a bagno maria, altrimenti si separa.
Inserire il pentolino nell'acqua bollente con panna e parmigiano e  mescolare con frusta fino a che si rapprenda.
Impiattare ed aggiungere la crema di parmigiano.
Con bimby per tritare porri e patate, portare a velocità 7, per cuocere, temperatura 100°, velocità mestolino, antiorario se no fate a pezzetti il riso.
Con kenwood cooking, per tritare utilizzare il food processor, utilizzare la frusta a cucchiaio per la cottura, 100/120° velocità 1.
Calcolo calorie:
qta
ingrediente
kcal
grassi
zuccheri
30
panna
101,10
0,42
1,02
60
parmigiano
258,60
17,40
2,46
30
olio
265,20
0,30
0,00
350
riso
1162,00
875,00
281,40
250
porro
82,50
91,58
170,45
350
patate
287,00
33,05
278,36
per porzione da 100 gr

201,53
0,00
69,71
per smaltire una porzione occorrono minuti di

sonno
224

camminata
81

corsa
13

lavoro al pc
155

stare seduto
202

stare fermo in piedi
184

sabato 15 novembre 2014

archivio ricette

antipasti e stuzzichini 
Simil Salz-stangen leggermente sfogliati



primi 

risotti 

minestre

secondi

contorni e legumi

piatti unici o particolari  

dolci

gelati

biscotti

merendine
“Oh, do you know the muffin man” (Oh, conosci l'uomo dei muffins)“Oh, do you know the muffin man” (Oh, conosci l'uomo dei muffins)

cake lievitati e dolci per colazione

basi 

salse, estratti, liquori e polveri

pasta madre

recensioni e varie