lunedì 23 marzo 2015

Pane di rimacinato di granoduro



Questo pane è stato preparato in una sera che avevo tanto esubero e delle farine da smaltire per realizzare queste decorazioni sopra ho utilizzato un vecchio centrino messo tra il cestino ed il pane durante la lievitazione.
Pane ispirato ad una ricetta di Patrizia Nofi che l'aveva appena postato e mi aveva fatto venire voglia!
ingredienti:
150 gr pasta madre esubero di 2 giorni
12 gr di sale
1 cucchiaino di malto
400 gr di farina mista rimacinata di granoduro, semolato di granoduro, sfarianto di granoduro
100 gr di rieper w 330
320 gr di acqua
Procedimento:
ho messo in autolisi tutta l'acqua con tutte le farine e mescolato velocemente con una forchetta poi coperto per 1 ora.
In seguito ho aggiunto malto, pasta madre ed ho provveduto ad incordare, quindi il sale.
Dopo ho fatto riposare l'impasto coperto a campana per 30 minuti, poi ho fatto una piega a tre, e così per altre 3 pieghe.
Quindi per necessità mia organizzativa ho messo in frigorifero.
Ho tirato fuori e lasciato acclimatare trenta minuti, in seguito ho formato e messo  lievitare a 26 gradi ed in circa 3 ore ha raggiunto il raddoppio.
quindi ho infornato a 220 con vapore per 15 minuti, poi ho abbassato a 200 per altri 15 minuti ma senza vapore, quindi 30 minuti a 180 gradi di cui gli ultimi 15 minuti con il forno a fessura.
poi ho lasciato raffreddare in forno e tagliato qualche ora dopo.
Le manine sul pane vi dicono ciao ciaoooo notte!






Posta un commento