mercoledì 30 settembre 2015

torta simil bresciana


Sulla stregua della torta bresciana di I. Massari ma adattata agli ingredienti che avevo in casa o che più mi rappresentavano ho fatto questa crostata per godermela nel giorno del mio compleanno!!!

Base pasta frolla all'amaretto, strato di marmellata alle ciliege, ripieno di gianduia e mandorle e a caldo bagno con liquore all'arancia.

ma eccovi subito la ricetta più lunga a dirsi che a farsi...
 (tratto dai file del gruppo fan di Iginio Massari e leggermente modificato)


 per due stampi da 20 cm


Per la pasta frolla
burro 400 gr
zucchero 250 gr
tuorli 60 gr
uova intere 50 gr
sale 2 gr
bacche di vaniglia nr 1
liquore amaretto di saronno 10 gr
Miele 50 gr
farina 500 gr

Per il ripieno
tuorli d'uovo 100 gr
zucchero a velo 45 gr
miele 25 gr
albume 150 gr
zucchero 45 gr
mandorle tostate e macinate 250 gr
cacao 40 gr
baking 5 gr
burro fuso 100 gr
cioccolato gianduia sciolto 175 gr
marmellata di ciliege o altra

Per l'inzuppatura
acqua o succo d'arancia 150 gr
zucchero 100 gr
liquore all'arancia 50 gr

Per la frolla
Amalgamare il burro lo zucchero la vaniglia ed il sale. Incorporare le uova i tuorli, l'amaretto ed il miele, infine aggiungere la farina, lavorare il meno possibile. Far riposare l'impasto in frigorifero, almeno due ore, l'ideale sarebbe preparare il giorno precedente.

Per il ripieno
Montare i tuorli con lo zucchero a velo e con il miele. Montare l'albume con lo zucchero. Macinare le mandorle e setacciarle con il cacao ed il lievito chimico. Unire le due masse e incorporare le mandorle il cacao e il baking. Sciogliere il burro e il cioccolato a 50° e incorporarli alla massa. Foderare una tortiera alta 4 cm di pasta frolla alta 3 mm. Stendere sul fondo uno strato di marmellata. Aggiungere il ripieno per oltre 2/3 della tortiera. Formare una griglia con delle piccole strisce di pasta frolla. Cuocere a 170° a valvola aperta per 35 minuti (con una piccola pallina di carta stagnola tra il forno e la porta). Una volta tolta dal forno pennellare con l'inzuppatura.

Inzuppatura
sciogliere il succo le arance e lo zucchero a freddo, aggiungere poi del liquore all'arancia. Lasciare asciugare leggermente la superficie e spolverare con zucchero a velo.
Posta un commento